Dulcis in fundo

Semifreddo al melone

commento dello chef:

“Questa è una ricetta ben articolata, che si presta bene al menu di un ristorante. Una ricetta di un noto chef, rivisitata e in questa sua riproposizione ritrovo qualcosa di familiare, di molto vivinco al mio stile. Adatto in minime dosi, è un dessert fresco e goloso da gustare piacevolmente alla fine di un pranzo estivo. Da rifare senza variazione alcuna".


LINK RICETTA





Cake al mascarpone e matcha

commento dello chef:

“Si presenta come un dolce tipico da colazione, ma in sé racchiude qualcosa in più. C'è tanta contaminazione gastronomica. Una contaminazione studiata, cercata e che si sente al primo assaggio. Dalla cultura inglese del plum cake a quella di casa nostra del “ciambellone” passando per il Giappone e al rito del te con il matcha. E' un vero esempio di come con piccoli accorgimenti, fantasia e amore per la cucina si riesca a proporre qualcosa di completamente nuovo. Complimenti alla nostra blogger. Nel mio ristorante virtuale nella sezione dei dessert lo proporrei come una piccola tartella, cotta delicatamente a vapore e guarnita, ancora calda, con una pallina di gelato alla vaniglia e un tocco di salsa di ribes, ispirandoci ai paesi nordeuropei".


LINK RICETTA



Nel mio ristorante...ve la propongo così:

Contaminazioni. Morbido al the matcha con gelato alla vaniglia e gelatina di ribes.

Plumcake di mandorle con confettura all'arancia

commento dello chef:

“Questa ricetta rappresenta secondo me l'idea dell'evoluzione culinaria a cui assistiamo in questi anni. Ci distacchiamo dagli ingredienti standard cercando di avere una maggiore cura nella selezione e un'attenzione per prodotti più naturali e ricercati. Per farvi un esempio questo è un plumcake che ha l'olio e non il burro o la margarina, che ha lo zucchero di canna e la farina integrale. Sicuramente non è una ricetta tipica da ristorante, ma più da pasticceria, da brunch o da sala da the, ma con l'aggiunta di una crema o di un gelato può essere adatta anche come dessert del dopo pranzo. Ottimo per chi ama il biologico e la cucina che segue una direzione più “naturale” ".


LINK RICETTA



Nel mio ristorante...ve la propongo così:

"Semisfera alle mandorle e arancia con gelato al cannellino".

Una versione più piccola, una monoporzione di 30 grammi, con una crosta sottile, abbinata poi a una pallina di gelato al cannellino dei castelli romani (per rimanere sempre nella filosofia dei prodotti ricercati) con una punta di gelatina di ribes.

Mousse al caramello di burro salato

commento dello chef:

“Trovo questa ricetta semplice, ma molto interessante. L'unione del caramello con il latte mi porta con il pensiero al mou, al dulce de leche, a una serie di dolci particolari legati anche ai sapori dell'infanzia. E poi c'è l'aggiunta particolare del sale che contrasta con una risultante molto gustosa nella sua semplicità. Questa idea proposta da Donatella nel suo blog ci permette di variare con un tocco veloce e non difficile un dolce di sua natura grasso, che anche in primavera può trovare posto nel menu. Lo servirei con foglie di menta brinata e un liquore ghiacciato alla liquirizia. Lo vedo bene, servito in un vassoio come una triade: con foglie brinate, il liquore ghiacciato e una coppetta di mousse".


LINK RICETTA



Nel mio ristorante...ve la propongo così:

Tre in uno.

Triade di elementi da gustare insieme mescolandoli per ottenre un sapore unico..

Torta di mandorle e amarene con panna semi montata e Whisky “smokeds”.

commento dello chef:

“Nella mia cucina c’è poco spazio per la pasta di mandorle e i dolci troppo stucchevoli, ma questa torta di Antonia è riuscita a suscitare la mia attenzione. Forse perchè la immagino dolce ma ben elaborata, e questo mi fa dire: "la mangerei"!! Mi piace pensare a questa miscela di dolci diversi: le mandorle, la strega, l’albicocca, le amarene. Buona anche l’idea di non caricarla sopra con ulteriore pasta di mandorle, ma alleggerirla con i filetti dei mandorle leggermente tostati.
Consiglio molta attenta selezione delle materie prime, con delle confetture di albicocche e visciole di grandissima qualità e anche per il liquore non transigerei. Per accompagnare questa torta propongo della panna fresca semimontata e un Whisky “smokeds”.


LINK RICETTA



Nel mio ristorante...ve la propongo così:

Vi proponiamo in un unico dolce una varietà di gusti indimenticabili, mandorle, amarene, albicocche e liquore strega, intercalati da panna semi montata e un Whisky “smokeds.
























Commenti

comments powered by Disqus